I furbetti delle dichiarazioni: la denuncia di Confartigianato Impianti

Si informa che a seguito del comportamento scorretto messo in atto da taluni soggetti che attraverso portali internet offrono la vendita online di Dichiarazioni di Conformità (DiCo) e Dichiarazione di Rispondenza (DiRi) degli impianti (elettrici, idraulici, termoidraulici e a gas), Confartigianato Impianti ha ritenuto opportuno segnalare alle Autorità competenti (Ministeri e INAIL) tali condotte contrarie alle regole che ledono l’immagine del tecnico abilitato e contrastano con i principi previsti dalla legge n. 46/90 prima e confermati dal D.M. 37/08.

La Dichiarazione di Conformità è infatti una fase estremamente delicata che si pone al termine del processo di realizzazione dell’impianto mentre la Dichiarazione di Rispondenza degli Impianti è una verifica visiva e strumentale dell’impianto da parte del tecnico abilitato (prevista dal D.M. 37/08, per gli impianti eseguiti prima dell'entrata in vigore dello stesso, nel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata prodotta o non sia più reperibile): non sono infatti una pura formalità come invece sembrerebbe apparire da questi siti.

E' stato pertanto chiesto di procedere con tutti gli strumenti a disposizione, tra questi la immediata chiusura dei siti internet in via cautelare, per tutelare le imprese operanti nel settore e, elemento ancora più importante,i cittadini che potrebbero essere indotti a fare scelte non consone alle regole, ignorando che la mancata conformità alla normativa è il principale fattore di rischio negli incidenti domestici e nei luoghi di lavoro.