Al via il nuovo fondo energia da 23,8 milioni di euro

Nuove opportunità per le imprese artigiane venete. E' stato recentemente presentato il nuovo Fondo Energia, fondamentale strumento agevolativo che mette a disposizione delle piccole e medie imprese venete 23,8 milioni di euro di risorse pubbliche, parte come finanziamento agevolato e parte come contributo in conto capitale. A questo plafond è previsto che vengano associati altri 15 milioni di euro di finanziamenti bancari.

Potranno essere sostenuti e agevolati interventi finalizzati al perfezionamento delle tecniche produttive e al miglioramento dei rendimenti energetici degli impianti, caratterizzati da soluzioni funzionali allo sfruttamento del potenziale energetico derivante dall’utilizzo delle fonti rinnovabili e alla realizzazione di sistemi di generazione non tradizionali.

I progetti agevolabili, da realizzare esclusivamente nel territorio regionale, devono riguardare il miglioramento del rendimento energetico degli impianti esistenti (ad esempio attraverso l’installazione di motori elettrici ad alta efficienza, il rifasamento delle linee elettriche, ecc.), la produzione combinata di energia termica ed elettrica in cogenerazione, la produzione di energia elettrica mediante celle a combustibile o da fonti rinnovabili e l’installazione di nuove linee produttive.

Le operazioni agevolate dovranno essere di importo compreso tra 25 mila e 2 milioni di euro. Il termine ultimo per la presentazione a Veneto Sviluppo della domanda di ammissione alle agevolazioni è stato fissato al 30 giugno 2015.