La camera ha approvato la Legge Delega sugli Appalti

Ieri sera è stato approvato alla Camera il testo di Legge Delega per la riforma degli Appalti (AC 3194).

Nel testo ci sono molti aspetti di principio sicuramente intessanti per le MPMI che sono stati ispirati anche da Confartigianato.

Tra gli aspetti sicuramente positivi si ricordano: i criteri di delega a ‘misura di micro e piccola impresa’, le misure cheobbligano la stazione appaltante al pagamento diretto dei subappaltatori in caso di inadempimento da parte dell’appaltatore o su richiesta del subappaltatore, la suddivisione in lotti di lavorazione o prestazionali in modo tale da garantire l’effettiva possibilità di partecipazione agli appalti da parte delle micro e piccole imprese, i criteri premiali per valorizzare la modalità a ‘chilometro zero’ puntando sulle aziende ‘di prossimità’ rispetto al luogo di esecuzione dei lavori e che si impegnano ad utilizzare manodopera locale.

Ci sono però anche alcuni elementi di criticità che speriamo si possano colmare in fase di scrittura del nuovo testo del Codice dei Contratti Pubblici. Soprattutto sarà ora necessario monitorare e lavorare affinchè i nuovi testi e tutti gli atti a corredo della politica legata alla spesa pubblica (vedi per esempio applicazione dei Criteri per la Spending Review e individuazione dei soggetti aggregatori) siano coerenti e a favore di un mercato in cui possa lavorare e crescere l'impresa artigiana.